Alcuni casi studio che dimostrano come visione strategica e predisposizione al cambiamento possono contribuire a superare i momenti difficili. Anche nelle vendite.

Image for post
Image for post

Non è facile per un’agenzia far capire ai clienti che avere un canale di vendita online può aumentare le vendite e migliorare il business.

Per molti imprenditori rappresenta una spesa ulteriore che non vogliono sostenere e in alcuni è ancora forte il pregiudizio nei confronti di Internet, considerato un business di secondo piano rispetto alla produzione e ai sevizi ‘fisici’.

C’è voluto il Covid-19 per fare da acceleratore della consapevolezza su quanto possa servire oggi avere un canale di vendita online attivo e funzionante. …


Sei sicuro di sapere cosa vuol dire vendere online? Ecco una serie di domande
per aiutarti a capire se sei pronto e il valore di una consulenza strategica.

L’e-commerce potrebbe essere la risposta, ma ti sei fatto qualche domanda? Aprire uno shop online è esattamente come aprire un negozio fisico in termini di preparazione, strategia e tattica da mettere in atto, non si riduce all’avere un sito di vendita funzionante.

Image for post
Image for post

Prima le domande

La parte di realizzazione del sito e-commerce è, appunto, solo una parte e non è la prima cosa a cui dovresti pensare. Le prime domande che ti dovresti fare sono:

  • Quali sono le tue fonti di entrata attuali? …

Ci sono aziende a cui un sito web non serve? Domanda retorica per chi come noi si occupa di digitale, ma in effetti capita di pensarci quando ci si imbatte in siti così vecchi e abbandonati che è lecito chiedersi se l’azienda esista ancora.

Eppure ci sono settori di business che sono indispensabili alla vita di tutti, o di supporto a questi, per i quali comunicare o essere presenti online sembra quasi superfluo.

Quando però il business cresce, cresce anche la necessità di avere più punti di contatto, mantenere relazioni professionali di qualità o stabilirne di nuove, o aumentare la visibilità per rivolgersi anche al mercato internazionale, quando si opera anche fuori confine. …


Produrre contenuti è il mantra di ieri, di oggi e sicuramente anche di domani e dopodomani. “ Le aziende devono diventare delle media company, altrimenti verranno spazzate via da chi i contenuti li produce”. È il messaggio perentorio e allarmistico che molti imprenditori si sentono ripetere da guru, esperti e marketer (o ‘marketter’) del digital.

Image for post
Image for post

Premesso che i trend parlando in favore della produzione di contenuti da parte delle aziende, sia B2C che , in favore del Content Marketing, nessuno rischia l’estinzione in modo così repentino se ancora non si è messo a scrivere o girate cortometraggi.

Per la mia esperienza personale di Content Manager, tante aziende, piccole e medie, se la cavano bene anche senza produrre contenuti, 1) per scelta o 2) perché non si possono permettere questo tipo di investimento o 3) perché hanno provato ma non hanno ottenuto risultati. …


Da ogni parte ci raccontano che il futuro sarà in mano a potenti computer in grado di processare una quantità di dati così grande che non si riesce neanche ad esprimere in cifre.

Mi ha confortato però leggere una articolo di che mette in evidenza l’importanza della personalità e della leadership, di qualità umane e soggettive come le esperienze.

Image for post
Image for post
Photo by Francesco Perego on Unsplash

Una premessa così la rifiuto

Bisogna fare scelte “Data drive”. È uno dei mantra dell’era delle tecnologie esponenziali. …


Image for post
Image for post

Nella Mission Four di SingularityU Legnano Chapter abbiamo parlato di mondi reali e virtuali, delle loro interazioni e di quanto siano potenti le esperienze che fa vivere il loro connubio.

È su questo terreno che Realtà Aumentata e Realtà Virtuale entrano in gioco e si mettono al servizio delle persone.

Come di consueto, ne abbiamo parlato con persone impegnate con questo tipo di tecnologie in vari settori per scoprire alcune delle tante opportunità che AR e VR ci mettono a disposizione.

La tecnologia fa parte di noi, di Mick Odelli

Realtà Aumentata (AR) e Realtà Virtuale (VR) sono per me un lavoro.

Cos’è la tecnologia? Uno strumento e un linguaggio. Gli ultimi anni sono stati più veloci di tutti i secoli precedenti in ambito tecnologico. …


Pagare per pubblicare: facile, ma così è semplice pubblicità. Meglio pensare a una proposta che abbia benefici reciproci, con valori e obiettivi condivisi.

Image for post
Image for post

Far parlare di sé, della propria azienda e del proprio prodotto, in modo spontaneo, naturale, gratuito. Un sogno? Dovrebbe essere il risultato di quelle che sono le attività di Digital PR e Influencer Marketing ma che, nella fretta di vedere risultati commerciali concreti e nell’incapacità di pensare a una strategia, si traducono spesso nel pagare dei blogger per pubblicare dei contenuti marcatamente pubblicitari.

Ma allora perché rivolgersi a blogger o content creator? …


Ne abbiamo parlato a FDO tra tecnologia e iniziative di Disruption, scoprendo che la genialità può essere ricercata e promossa con un modello di caratteristiche.

Image for post
Image for post

Torniamo a incontrarci di persona. Col nuovo appuntamento della serie For Disruptors Only (FDO) torniamo a far discutere i nostri relatori e il pubblico presente. Poche persone, e distanziate, ovviamente, che sono intervenute da WeWork a Milano per ascoltare storie di genio e sregolatezza, sempre dirette a innovare e a creare una rottura, positiva, all’ordinario appiattimento.

Introduction to Disruption, di Riccardo Bovetti (EY)

Il genio è la accurata capacità di tenere celate le proprie fonti “.

Albert Einstein

Nel presentare l’argomento di questa sera, non mi sono fermato all’associazione tra innovazione e cambiamento. L’innovazione è qualcosa che esiste, concretamente, non è solo cambiamento e miglioramento, cioè una variazione di tipo qualitativo. Non è vero che per fare qualcosa di nuovo serve sempre a cambiare. …


Il prodotto prima di tutto? Ecco un caso studio che spiega come si può iniziare un percorso per spostare il punto di vista e orientarlo sul cliente finale invece che sull’azienda.

Parlare di Personas oggi è più facile di quanto non lo fosse cinque o sei anni fa. Questo tipo di approccio strategico è diventato più comune, ma il fatto di conoscerlo non vuol dire sia diventato anche nel concreto il fulcro della comunicazione aziendale.

Image for post
Image for post

Esiste e persiste un retaggio che vuole che l’azienda, con i suoi prodotti e i suoi servizi, sia sempre al centro di ogni comunicazione, indipendentemente dal mezzo o dal canale. …


Non sono ‘facili e veloci’, c’è dietro tanto lavoro, strategia e spirito creativo. Ecco alcuni ‘piatti’ di successo di cui abbiamo parlato nel nostro evento online.

Image for post
Image for post
Photo by Pablo Merchán Montes on Unsplash

La Disruption è anche, e soprattutto, nel food. Il cambiamento e l’innovazione sono legati a ogni aspetto della vita e del business, compreso il cibo e il business che c’è dietro al mondo dell’alimentazione.

FDO For Disruptors Only ha toccato anche questo argomento, uno dei più cari al nostro paese, un tema che ha reso famoso il nostro stile di vita ‘mediterraneo’ in tutto in mondo.

Introduction to Disruption

Nella sua introduzione alla Disruption, Riccardo Bovetti ha fatto un piccolo excursus sull’evoluzione del nostro rapporto col cibo. Da cacciatori-raccoglitori, siamo passati a essere allevatori e coltivatori, per poi arrivare a un punto in cui il ruolo sociale del mangiane in compagnia, e discutere di questioni anche molto importanti, ha raggiunto un valore molto alto addirittura nella vita politica. …

About

Mauro Carturan

Content Manager Freelance, papà e idealista. Provo a dare il mio contributo per un mondo migliore.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store